PROGETTO VIVERE SENZA VIOLENZA (2024)

da | Giu 9, 2024 | 0 commenti

VIVERE SENZA VIOLENZA: LA CITTA’ METROPOLITANA ED IL CENTRO D’ASCOLTO ARIEL ODV PER CONTRASTARE IL FENOMENO DELLA VIOLENZA SULLE DONNE

La Città Metropolitana di Reggio Calabria e Il Centro d’Ascolto Ariel Odv si mobilitano nell’attivazione di un progetto tutto al femminile per supportare la donna vittima di qualsiasi tipo di violenza ed i minori a carico.

Il progetto intende rafforzare la rete di realtà sociali che da anni collabora con il centro per contrastare questo fenomeno sempre più dilagante.

Saranno attivati servizi innovativi gratuiti per la prevenzione, il contrasto e la fuoriuscita dal problema della violenza destinati alle donne vittime di violenza di genere o esposte alla minaccia di ogni forma di violenza. Destinatarie saranno le donne di qualsiasi età e i loro minori vittime di violenza assistita residenti nel territorio della Città Metropolitana di Reggio Calabria.

Grazie ad un accordo con l’Ordine degli Assistenti Sociali di Reggio Calabria saranno avviati dei corsi di formazione con il riconoscimento di crediti formativi rivolti a max 30 assistenti sociali residenti sul territorio metropolitano al fine di accrescerne le competenze in tema di violenza di genere sulle donne. Ilprogramma del Corso sarà articolato secondo moduli orientati ad introdurre alla vasta gamma delle problematiche presenti nella violenza di genere e a proporre un approccio metodologico di contrasto. La metodologia formativa mirerà a sviluppare e approfondire la capacità delle partecipanti rispetto al riconoscimento e al trattamento della violenza subita dalle donne ed, eventualmente, dai loro figli.

Per contrastare le varie difficoltà che una donna vittima di violenza incontra quando prova a inserirsi o reinserirsi nel mercato del lavoro, il progetto tenta di superare la bassa scolarizzazione di alcune donne attraverso percorsi intensivi individuali orientati alla ricerca del lavoro, realizzati con l’obiettivo di accelerare il percorso di acquisizione di strumenti di orientamento da parte delle donne, al fine di muoversi in maniera più agevole nel mercato del lavoro e di potenziare le loro risorse per favorirne l’empowerment.

Attraverso dei gruppi di orientamento, condotti da operatrici qualificate, strutturati in cicli di incontri con gruppi di donne e max n. 5 a gruppo, le donne potranno esprimere i loro bisogni, condividere le loro esperienze curriculari e le loro aspettative e in questo modo, sarà possibile per le operatrici creare un percorso “su misura” in base alle varie esigenze esplicate.

Il progetto coinvolgerà anche un istituto scolastico della Città Metropolitana con il fine di creare un percorso di prevenzione per adolescenti attraverso l’organizzazione di un focus sull’alfabetizzazione emotiva, la de-strutturazione degli stereotipi di genere e l’attivazione di letture critiche del fenomeno della violenza.

La sfida di questo progetto strutturato e complesso, proposto dal Centro d’Ascolto Ariel ed accolto con entusiasmo dalla Città Metropolitana, è oltre che offrire supporto anche educare emotivamente e sensibilizzare le generazioni future affinché discriminazioni, abusi diventino un problema da affrontare insieme. Mutuo rispetto, pari opportunità, riconoscimento della dignità della persona devono diventare un obiettivo comune di ogni territorio proiettato al bene attuale e futuro.

 

 

 

 

 

Parla con una delle nostre operatrici!

Numero verde attivo H24

LINEA ROSA ARIEL

Invia un messaggio

Compila il seguente modulo contatti oppure scrivici all’indirizzo: computersrenewsite@gmail.com 

PRIVACY

L’Autore

Palmina

Seguici

Commenti

0 commenti

Invia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.